Studio Legale Bolzani Cerrato
©2021 Studio Legale Bolzani Cerrato

Genitore e figlio: l'alienazione genitoriale in sede di separazione e divorzio

Alienazione genitoriale in separazione e divorzio: rapporto genitore/figlio.

Vi è alienazione genitoriale quando un genitore, in una situazione di conflitto quale la separazione e/o il divorzio, strumentalizza il figlio con il preciso intento di denigrare l’altro genitore.

Tale condotta purtroppo viene frequentemente adottata sia per ottenere ulteriori e diversi vantaggi (anche economici) nel procedimento di separazione e/o divorzio pendente oppure, ed è ancora più grave, l’obiettivo è semplicemente quello di “demolire” l’altro genitore.

In tutti i casi sopra elencati, tuttavia, il genitore non è consapevole che la vera vittima dell’alienazione parentale è il figlio minore.

La condotta dolosa del genitore che integra la fattispecie di alienazione familiare può consistere, per esempio, in continue denigrazioni nei confronti dell’altro genitore, ostacolare con pretesti futili le visite al figlio dell’altro genitore, totale assenza di comunicazione con l’altro genitore sul quotidiano del figlio… .

Tutto ciò lede fortemente il diritto alla bigenitorialità del figlio che invece deve essere sempre garantito.

Quando vengono portate all’attenzione del Tribunale suddetti comportamenti, il Giudice potrebbe certamente disporre una modifica delle condizioni di separazione e divorzio inerenti l’affidamento ed il collocamento del figlio a tutela della sua sana crescita.